top of page

L’ALGORITMO "SENSO DI COLPA"

“Non sono abbastanza quindi.. Avrei potuto fare di più.. Ecco che mi sento in colpa per non aver fatto abbastanza..”[repeat until].


A voi un piccolo frammento o algoritmo, (chiamatelo come volete) che può agire durante il quotidiano nelle situazioni più impensabili, tipo mentre si è seduti semplicemente a prendersi un tè, durante lo scrutamento delle risorse rimaste nel frigorifero o di notte mentre si guarda il soffitto in attesa del sonno..

Ho visto svariate volte agire questo algoritmo e durante la sua esecuzione, é stato particolare l’apparire in me a mo 'di scafandro o di avatar, un certo “povero piccolo io” abbondante di mancanze.

E’ come se si aderisse a una sorta di propaganda seducente che avanza tutti i suoi buoni motivi del mondo per essere accolta e sposata.

Ovviamente la propaganda mirerà poi a essere confermata internamente o esternamente attraverso le relazioni e i più creativi e disparati avvenimenti.

Se becco il programmatore che ha creato questo Algoritmo gliene dico quattro!

Dicono che i creatori dei famosi virus che attanagliano i nostri pc sono gli stessi che generano i software che verranno a loro volta contaminati dal virus stesso.

Ma sicuramente queste sono leggende, ciò vorrebbe dire che io sono il creatore e addirittura in questo caso utente dell’Algoritmo “Senso di colpa”...ops..

Felice serata e buona pratica!


-Ale



0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page