top of page

I vari me e i Beatles

Oggi quindi è Giovedì.. Un bel giovedì di sole.. Questa mattina la macchinetta del caffè mi ha lasciato proprio sul più bello della colazione..

Ho fatto il possibile, ho provato varie tecniche di rianimazione, ma nulla.

Quindi sono passato al tè, amareggiato da questa piccola perdita, ma fa parte del gioco, le cose qui vanno e vengono con o senza il mio consenso.

Poi ho letto le notizie di oggi e mi sono chiesto “chissà dove stiamo nuovamente andando?”.. Certo è che da un po' di tempo gli eventi si susseguono in maniera molto veloce e intensa.

Anche io in questi interessanti due anni mi sono visto susseguire.. In due anni ne ho visti passare di Alessandri..

Sono passati sulle strisce pedonali come i Beatles nella copertina del loro album “Abbey Road”.

E’ stato interessante vederli passare sia i Beatles che gli Alessandri. I Beatles mi hanno dato molto a livello musicale. Gli Alessandri hanno fatto crescere in me la compassione verso l’umanità.

Hanno portato un po'di acqua nella piantina dell’umiltà. Ed è bello avere nelle proprie tasche meno saccenteria, meno giudizio, meno senso di separazione.

E’ una bella sensazione. E’ la stessa sensazione di quando dalle tasche dei Jeans ti togli un pesante mazzo di chiavi e lo poggi sul tavolo, avete presente?

..Ma del resto é vero che poco sappiamo sui movimenti di questa immensa e infinita cosa chiamata vita.. Del resto è vero che siamo gocce nell’oceano e che al contrario l’oceano, (credo) conosca una a una le sue gocce.

..Ma anche questa cavolo é solo un’idea..



9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page